Scarica il nostro white paper "5 passaggi per ridurre la diffusione dello strumento di gestione degli endpoint":

  • Spiega i vantaggi del consolidamento degli strumenti di gestione degli endpoint 
  • Fornisce un case study su come una grande organizzazione IT ha consolidato sei strumenti solo in BigFix (6: 1)   
  • Delinea un processo in 5 fasi per comprendere le esigenze aziendali e cosa considerare per uno strumento di gestione degli endpoint completo come BigFix     
  • Descrive come quantificare i vantaggi del consolidamento che costituiscono la base di un business case o di un'analisi costi-benefici

Le iniziative di risparmio sui costi sono più importanti che mai poiché le crisi globali costringono i dipendenti a lavorare da casa in mezzo a entrate in calo e impatti sulla continuità aziendale.

Con l'aumento del controllo fiscale, le aziende stanno riconoscendo i costi operativi e finanziari significativi di avere troppi strumenti, spesso con funzionalità ridondanti che creano una correlazione manuale dei dati e requisiti di reporting non necessari e dispendiosi in termini di tempo.

Ci si aspetta che CIO e CFO facciano di più con meno e sono fortemente motivati ​​a creare organizzazioni snelle utilizzando strumenti di gestione degli endpoint meno numerosi e più integrati.

Idealmente, ogni strumento endpoint dovrebbe servire più parti interessate, promuovere la collaborazione e la produttività tra i team e ridurre al minimo il consolidamento manuale dei dati per produrre report operativi.

Una strategia efficace per gli strumenti di gestione degli endpoint può ridurre significativamente i costi e allo stesso tempo aumentare l'efficienza attraverso una migliore produttività del personale e operazioni semplificate.